di: Comune di Verbania

Giardini di Villa Taranto

L’orto botanico più bello

Via Vittorio Veneto, 111 - Verbania Pallanza

Cosa c’entrano un Capitano scozzese, Taranto, il Lago Maggiore e “il giardino più bello del mondo”? La soluzione è semplice per chi entra nei giardini creati da Neil Boyd Mc Eachern, sulle pendici della Castagnola. Il capitano scozzese negli anni Trenta del Novecento scelse di acquistare un terreno di circa venti ettari per realizzare la propria idea di giardino. Nacquero così i Giardini Botanici di Villa Taranto. Nel corso degli anni la loro fama è cresciuta sempre più, tanto che nel 2017, sono stati eletti dagli utenti della piattaforma Theneeds come “il giardino più bello del mondo”, superando, nel gusto del pubblico, persino quelli di Versailles. Resta da spiegare un ultimo mistero: perché chiamarla Taranto, se siamo a Verbania, sul Lago Maggiore? Il Capitano volle omaggiare un suo avo, che era stato nominato Duca di Taranto, nientemeno che da Napoleone.

Mc Eacharn, assieme al botanico Henry Cocker, diede nuova forma al pendio della zona, che gode di uno stupendo panorama tra lago e monti, e iniziò a cercare semi e piante provenienti dai cinque continenti. Infine, ideò un perfetto connubio tra un rigoglioso e caleidoscopico giardino all’inglese e geometrici spazi di tributo alla tradizione del giardino all’italiana.

Completato il suo sogno botanico, il Capitano donò i giardini allo Stato italiano, che vennero aperti al pubblico nel 1952.

La cura con cui l’Ente ha continuato a occuparsi della gestione, ha reso i Giardini Botanici di Villa Taranto tra le più ricercate mete degli appassionati di giardinaggio di tutto il mondo, con circa 150.000 visitatori l’anno e la presenza nel prestigioso circuito inglese della Royal Horticultural Society.  Vi sono ospitate circa 1.000 specie non autoctone e 20.000 varietà e specie di particolare rilevanza botanica. Tra di esse, alcune molto rare come la Victoria cruziana, originaria delle aree dei grandi bacini fluviali dell'America meridionale, la Metasequoia glyptostroboides, unico rappresentante vivente del genere Metasequoia, l’Emmenopterys henry, originario delle foreste temperate della Cina, e la Davidia involucrata che fa bella mostra di sé fin dal 1938, anno in cui fu messa a dimora.
Sono presenti anche ben oltre 30 esemplari di Dicksonia Antarctica, originaria delle foreste umide dell'Australia, e l’Acer Palmatum Cap. Mc Eacharn, una specie di acero dal colore inconfondibile “rosso corallino”, che muta il colore delle foglie (con una tendenza al verde) durante la stagione estiva, per poi riassumere i colori scarlatti tipici del periodo autunnale.

Varcati i cancelli d’entrata, lasciandosi alle spalle l’imbarcadero, si trova subito l’Erbario del Capitano, uno splendido edificio di gusto eclettico che ospita preziosi e delicati “quadri naturali”. Proseguendo per il viale d’ingesso anche noto come "Viale delle Conifere", si raggiunge la Fontana dei Putti avvolta, in estate, dalle gigantesche foglie della Colocasia antiquorum, chiamata con definizione pittoresca “orecchia d’elefante”.

Passeggiando lungo i sette chilometri di viali dove ci si può imbattere in Giardini Terrazzati, fontane, statue, salti d’acqua, stagni e prati, s’incontra il Labirinto delle Dahlie, la Serra Victoria, il Giardino Verticale, e, infine, il Mausoleo dove riposa il Capitano Mc Eacharn.

La signorile Villa che si trova nei Giardini, costruita attorno al 1875 e successivamente ampliata, è attualmente di proprietà del Consiglio dei Ministri e ospita la sede della Prefettura del Verbano Cusio Ossola.

Prima di completare il percorso in discesa verso l’uscita, ci si può concedere un momento di relax al Petalo Pavillon, godendo dello splendido panorama sui Giardini Terrazzati e sulle vette circostanti.

Sito Ufficiale

Contatti

Email: ente@villataranto.it

Tel: +39 0323 556667

Trova in zona

0.66 km

0.69 km

0.70 km

0.76 km

0.76 km

0.82 km

0.87 km

0.89 km

1.10 km

1.16 km

1.18 km

1.19 km

1.22 km

1.23 km

1.23 km

1.27 km

1.27 km

1.27 km

1.28 km

1.29 km

Serve aiuto?

Scrivici per domande, feedback, info e prenotazioni

Scrivi