Informazioni utili

Informazioni e consigli utili per organizzare il tuo viaggio a Verbania

Regole per chi arriva dall'estero

E' possibile entrare in Italia da tutti i paesi UE ed extra UE. 

Per i cittadini UE e dei paesi che hanno aderito al trattato di Schengen è sufficiente presentare la carta d’identità o il passaporto, entrambi in corso di validità.

I cittadini di paesi Extra-UE possono entrare in Italia con un passaporto valido per almeno tre mesi dopo la data prevista per la partenza dallo Spazio Schengen.

In base al proprio paese di provenienza è possibile che per l’ingresso in Italia sia necessario un visto. Per sapere se è necessario richiederlo visita il sito esteri.it.

Dogana: ci sono specifici limiti che variano da paese a paese per l’introduzione sul territorio italiano di particolari beni, ad esempio cibo, alcol e derivati del tabacco, oppure beni culturali e prodotti farmaceutici. Tutto le informazioni sul sito ufficiale.

Clima

Verbania gode di un clima temperato di carattere continentale, con inverni freddi ed estati calde, ma la presenza del lago Maggiore rende l'inverno più mite rispetto al resto della regione Piemonte in cui si trova.

La presenza del lago favorisce anche la presenza di piogge e un clima più umido, che dà origine alle fioriture rigogliose che caratterizzano questa zona. Per questo sono assolutamente da non perdere i colori della natura nei numerosi giardini e parchi della città, soprattutto tra primavera e inizio estate, e le sfumature dell'autunno.

Orari

In tutta Italia è applicato l’orario CET (Central European Time).

Da inizio autunno a fine inverno è in vigore l’ora solare, corrispondente al fuso orario UTC+1, in anticipo di un’ora sull’orario di Greenwich.

All'inizio della primavera si entra nell’ora “legale”: le lancette dell'orologio vengono spostate avanti di un'ora (fuso orario UTC+2) in modo da usufruire di una maggiore luminosità solare nel tardo pomeriggio-sera.

ABITUDINI

In Italia normalmente si fa colazione a partire dalle 7:00, ma bar e pasticcerie aprono solitamente già alle 6:00. Negli alberghi tradizionalmente c'è un orario (indicativamente le 10:00) entro il quale consumare la prima colazione.

Il pranzo nei ristoranti, negli agriturismi, in tavola calda o al bar, è a partire dalle 12:30 e fino alle 14:30. In occasione di particolari ricorrenze o eventi, l’inizio e la durata del pranzo possono variare senza limiti.

L’aperitivo : si svolge indicativamente a partire dalle 18:00 fino all’ora di cena.

La cena viene normalmente servita a partire dalle 19:30 fino alle 23:00, ma alcuni locali propongono la cena anche ad ora tarda.

Valuta e pagamenti

La valuta utilizzata in Italia è l’Euro.

Per conoscere i valori dei cambi giornalieri è disponibile il sito https://tassidicambio.bancaditalia.it/.

All'interno o all'esterno delle sedi bancarie si possono trovare gli sportelli automatici di prelevamento automatico del denaro con carta Bancomat o con Carta di Credito. Gli sportelli automatici funzionano in genere 24 ore su 24. 

Oltre che in contanti, è possibile pagare gli acquisti utilizzando le carte di credito più diffuse, cosa ormai consueta nelle attività commerciali italiane, che normalmente espongono all'ingresso i simboli dei circuiti accettati.

Tax free (solo per Extra-UE)

Se in arrivo da un paese extraeuropeo (o comunque fuori dall’area Schengen) è possibile ottenere lo sgravio diretto o il rimborso successivo dell’IVA apposta sui beni che vengono acquistati sul territorio italiano.

Tale beneficio può essere concesso a condizione che:

  • il valore dei beni acquistati, per ogni fattura, sia superiore ai 154,94 euro
  • la merce sia destinata all'uso personale o familiare e sia trasportata nei bagagli personali
  • sulla fattura siano riportati la descrizione della merce, i dati anagrafici del viaggiatore stesso, gli estremi del passaporto o altro documento equivalente per comprovare che il viaggiatore è residente o domiciliato fuori dall’UE
  • l’uscita dei beni dal territorio UE avvenga entro il terzo mese successivo alla data di emissione della fattura e sia comprovata dal “visto doganale”
  • la fattura così convalidata venga restituita al venditore italiano entro i quattro mesi successivi al mese di acquisto

Festività

In Italia vengono celebrate 12 festività nazionali, ovvero giorni in cui la maggior parte delle attività produttive si fermano, con gli uffici pubblici e privati chiusi. Alcuni musei e siti della cultura prevedono giornate di chiusura in coincidenza di certe festività: è necessario informarsi prima di programmare la visita. Bar, pasticcerie, gelaterie e ristoranti restano invece aperti.

Queste sono le date delle festività:

  • 1 gennaio - Capodanno
  • 6 gennaio - Epifania
  • Pasqua (la data varia di anno in anno)
  • Lunedì dell’Angelo (il giorno dopo Pasqua)
  • 25 aprile - Anniversario della Liberazione
  • 1 maggio - Festa dei lavoratori
  • 2 giugno - Festa della Repubblica
  • 15 agosto - Assunzione di Maria Vergine (Ferragosto)
  • 1 novembre - Festa di Ognissanti (Tutti i Santi)
  • 8 dicembre - Immacolata Concezione
  • 25 dicembre - Natività di Gesù
  • 26 dicembre - Santo Stefano

A queste si aggiunge la festa del Santo Patrono di Verbania, San Vittore, l'8 maggio.

Consumo e vendita di alcolici

Il consumo di alcolici in Italia è vietato ai minori di 16 anni; i gestori di bar e locali sono autorizzati a chiedere un documento di identità prima di somministrarli ai più giovani.

Il consumo di alcolici per strada è consentito, ma in alcuni casi l'amministrazione comunale può emanare delle norme che vietano di bere per strada la sera. E' necessario informarsi se esistono divieti rivolgendosi alla struttura ricettiva in cui si alloggia o alle forze dell’ordine.

Mance

Le mance non sono obbligatorie e in Italia non ci sono norme consolidate: è consuetudine lasciare una cifra vicina al 10% dell'ammontare del conto quando il cliente è soddisfatto del servizio ricevuto.

Elettricità

L’energia elettrica disponibile ovunque è di 220 volt distribuita a corrente alternata a frequenza di 50 hertz. Le prese elettriche rispettano la normativa europea. In caso di provenienza da paesi extra-EU, è necessario munirsi di adattatori.

Numeri di emergenza

Il numero unico da chiamare per le emergenze in Italia è 112, un numero gratuito da comporre senza alcun prefisso: l’operatore metterà in contatto con l’autorità o il servizio adeguati.

Assistenza sanitaria e farmacie

L’Italia garantisce l’assistenza medica a chiunque ne abbia bisogno e si rechi in un ospedale pubblico o strutture simili presenti sul territorio (pronto soccorso, poliambulatori, guardia medica). In questi casi non è previsto alcun pagamento da parte dell’utente.

E' consigliabile comunque stipulare un’assicurazione sanitaria di viaggio prima della partenza come garanzia per eventuali infortuni e malattie non coperti dal Servizio Sanitario Nazionale.

Farmacie

Le farmacie seguono gli orari dei negozi. Durante le giornate festive (ad esempio la domenica) o per emergenze notturne, le farmacie sono aperte seguendo un sistema di turni: un calendario (esposto fuori ad ogni esercizio anche chiuso) consente di sapere dove trovare la più vicina aperta.

Serve aiuto?

Scrivici per domande, feedback, info e prenotazioni

Scrivi