di: Comune di Verbania

Da Suna a Intra costeggiando il Lago Maggiore

Itinerari a piedi a Verbania   22m 24m 1:30h 7.10km

Dalla frazione di Suna, ricca di storia e tradizione, comincia la passeggiata lungo il lago che conduce fino a Pallanza dove, in prossimità del parco pubblico di Villa Giulia, parte la pista ciclopedonale.

Essa offre per tutto il percorso una stupenda visuale sul lago dal lato destro, permettendo al tempo stesso di ammirare dall’esterno le ville di pregio che vi si affacciano, fino a terminare presso i rinomati Giardini di Villa Taranto.

Da qui è possibile proseguire in tutta sicurezza la passeggiata che costeggia il parco di Villa Maioni, sede della Biblioteca Civica e il Teatro Maggiore, di recente costruzione, fino a raggiungere il vecchio imbarcadero di Intra con la sua tettoia d’epoca.

Mappa

Suna

Suna
Paolo Minioni Fotografo Verbania Copyright 2022-lungolago Pallanza

Sul lungolago troviamo il Monumento ai Caduti di Mario Tozzi: un arco con una statua raffigurante un soldato con lo sguardo rivolto al cielo; da qui si può ammirare il Golfo Borromeo e le montagne della Val d’Ossola.

Di fronte al monumento la chiesa di Santa Lucia, edificata nel XVI secolo e dedicata alla martire siracusana, protettrice della vista e degli scalpellini.

Tra le vie del borgo si snoda un percorso artistico con murales che richiamano natura, storia e tradizione.

Chiesa Ss. Fabiano e Sebastiano

Chiesa Ss. Fabiano e Sebastiano
Chiesa Ss. Fabiano e Sebastiano

La piccola chiesa romanica si trova in posizione rialzata, caratteristica che le permise di mantenere un ruolo chiave nei secoli in quanto collocazione più sicura in occasione delle piene del lago.

Desta grande curiosità la presenza di incisioni nella pietra dal significato misterioso, probabilmente religioso o ludico.

A pochi metri di distanza, a lato lago, si trova la zona balneare con il Lido, frequentatissimo durante la stagione estiva da residenti e turisti.

Pallanza

Pallanza

Sul lungolago di Pallanza, in zona imbarcadero, incontriamo il Palazzo di Città, edificio ottocentesco con ampio porticato; imboccando la via Ruga si raggiunge Palazzo Viani Dugnani, sede del prestigioso Museo del Paesaggio.

A lato lago spicca il delicato Monumento ai Caduti della Prima Guerra Mondiale di Troubetzkoy, raffigurante una madre con bimbo in braccio nell’atto di deporre un fiore; poco distante il più severo Mausoleo Cadorna, imponente  monumento di Marcello Piacentini.

Villa Giulia

Villa Giulia

Il parco di Villa Giulia è un giardino pubblico affacciato sul lago di fronte all’Isolino San Giovanni.

La prestigiosa villa novecentesca è sede di eventi e convegni e delle più significative manifestazioni della Città di Verbania, quali le Mostre della Camelia (Invernale e Primaverile), il salone del libro “Editoria e Giardini” e il festival LetterAltura.

Da qui inizia la pista ciclopedonale, lungo la quale è possibile ammirare il panorama del lago e le ville storiche che vi si affacciano.

Villa Taranto

Villa Taranto

Al termine del tratto ciclopedonale si trova Villa Taranto, giardino botanico rinomato in tutto il mondo, realizzato a partire dal 1931 dal capitano scozzese Neil Mc Eacharn.

Il parco ha un’estensione di circa 20 ettari e un patrimonio botanico unico; le fioriture si alternano durante tutto l’anno e danno vita a spettacoli sempre differenti: bulbose, azalee e rododendri, fiori d’acqua, Labirinto delle Dahlie e per chiudere la stagione il fall foliage.

Villa Maioni

Villa Maioni

La villa, edificio dell’inizio del XX secolo, è sede della Biblioteca Civica intitolata al filosofo intrese Pietro Ceretti.

È circondata da un parco pianeggiante di circa 30.000 mq caratterizzato da pregiate piante ad alto fusto; di particolare interesse sono le camelie, fiori tipici della zona, qui raccolte in una notevole collezione composta da esemplari provenienti da tutto il mondo.

Villa e parco ospitano manifestazioni ed eventi culturali.

Centro Eventi Il Maggiore

Centro Eventi Il Maggiore

Presso la foce del torrente San Bernardino troviamo il Centro Eventi Multifunzionale “Il Maggiore”, progettato dall’architetto spagnolo Arroyo e di recente realizzazione.

La struttura particolare che lo caratterizza è ispirata alla forma dei sassi di fiume levigati dalle acque, chiaro richiamo all’ambiente naturale circostante.

All’interno ospita due sale teatrali e un ampio foyer; a poca distanza si trova una spiaggia attrezzata frequentatissima d’estate da residenti e turisti.

Intra Imbarcadero vecchio

Intra

Raggiunta Intra si trova il vecchio imbarcadero sormontato dall’elegante tettoia ottocentesca; qui, attraversando la strada, si risale la Contrada, percorso pedonale in porfido sul quale si affacciano numerosi negozi. 

La via conduce alla piazza San Vittore, cuore del centro storico e sede dell’omonima basilica, con la sua imponente cupola e l’alto campanile.

All’interno si possano apprezzare pregevoli affreschi settecenteschi recentemente restaurati.

Trova in zona

18.83 km

19.60 km

20.12 km

20.55 km

20.55 km

20.55 km

20.60 km

20.66 km

21.23 km

21.29 km

21.44 km

21.48 km

21.48 km

21.51 km

22.15 km

22.16 km

22.39 km

22.52 km

23.16 km

23.17 km

Serve aiuto?

Scrivici per domande, feedback, info e prenotazioni

Scrivi