di: Comune di Verbania

A tavola con le specialità caratteristiche del territorio

A conquistare il gusto sono i prodotti tipici della tradizione

In tavola Verbania porta un viaggio enogastronomico che affonda le proprie radici nella tradizione, ma che ha imparato ad innovare per trasformare le materie prime in piatti capaci di soddisfare anche i palati più esigenti.

In cucina si parte dai prodotti che il territorio offre come i pesci del lago, di cui il persico è il simbolo, i saporiti formaggi d'alpeggio che hanno il profumo dei pascoli di alta montagna, il miele che ha il sapore fresco dei fiori appena sbocciati.

E ancora gli insaccati, i dolci e i vini frutto delle uve cresciute al sole delle terrazze sopra la piana del fiume Toce.

Pesce

Arrivano direttamente dalle acque del Lago Maggiore o del vicino Lago d'Orta i pesci che ogni chef di Verbania prepara quotidianamente.

Primo tra tutti è il pesce persico i cui filetti possono essere serviti per accompagnare un risotto, piatto tipico della tradizione del Lago Maggiore, cucinati fritti o al burro e salvia o ancora serviti in carpione.

Tra le specie portate in tavola e cucinate secondo antiche ricette non mancano la trota, nelle sue diverse varietà, fario, marmorata ed iridea, il salmerino e il gardon.

Un altro pescato di cui le acque sono ricche è l'alborella, piccolo pesciolino servito fritto durante l'aperitivo o anche come antipasto.

Formaggi

Verdi vallate, alpeggi, pascoli in alta quota sono le premesse che hanno fatto sì che si sviluppasse una cultura casearia strettamente legata alla storia e alla tradizione della Provincia di Verbano-Cusio-Ossola.

Fin dall'anno Mille, si dice, mucche e capre brucano nei prati delle valli dell'Ossola e nelle valli limitrofe e ancora oggi, nei mesi estivi passeggiando sui sentieri, si possono vedere e incontrare mucche e capre che pascolano al sole.

Grazie alla loro presenza, infatti, la produzione di formaggi è diventata un'eccellenza tipica del territorio. Tra i formaggi ossolani primeggiano l’Ossolano d’Alpe, l’Ossolano di Latteria, il Bettelmatt considerato uno dei più straordinari formaggi d'alpeggio dell'intero arco alpino, ma anche altre tipologie di formaggi come i caprini della Val Vigezzo, le ricotte, la Toma del Mottarone e il Mascarpa che si ottiene con il siero sia del latte di vacca sia del latte di capra.

Che sia di colore paglierino o giallo intenso, di pasta morbida o più consistente, stagionato o fresco, con un aroma delicato o intenso, ciascuno potrà assaggiare il formaggio che più incontra il proprio gusto.

Salumi

Un'arte, quella della lavorazione e della trasformazione della carne in insaccati, che ha radici antiche in quasi tutto in territorio del Lago Maggiore, dalle colline alle montagne.

Cominciando dai salumi delle Valli Ossolane, che ben si sposano con i corposi vini rossi, che portano in tavola una ricchezza di profumi e di gusti legati alla terra in cui nascono.

A distinguersi ci sono la mortadella Ossolana, il Prosciutto dal sapore elegantemente affumicato e il violino di capra della Valle Vigezzo, il lardo alle erbe di Macugnaga, la rinomata carne secca e la speziata Brisaula della Val d’Ossola.

Salumi e affettati che si possono gustare anche facendo una merenda, magari direttamente in un alpeggio, godendo di paesaggio senza pari.

Dolci

A conclusione di un pranzo, una cena, o solo per merenda, non può mancare l'assaggio di un dolce.

Diversi sono quelli offerti sulla tavola a Verbania e tutti risentono della tradizione maturata nel tempo in realtà territoriali diverse come quelle legate al lago, alla montagna o alla collina.

In riva al lago si trovano frolle e biscotti come le Margheritine di Stresa, gli Amaretti di Pallanza, le Imperialine e Reginette di Omegna e la Fugascina, dal marcato sapore dolce, di Mergozzo.

Tipico della Val Vigezzo è il Crescenzin, pagnotta rotonda di pane di segale arricchita con noci, fichi e uvetta, variante dolce del classico pane nero, originario di Coimo ma prodotto ormai in tutta l’Ossola.

Tipica torta di montagna è la torta di pane e latte cucinata con semplici e saporiti ingredienti come latte e pane raffermo a cui si aggiunge cacao e uvetta, e infine cotta in forno nel tegame in cotto.

Vini e distillati

Una produzione d’élite quella che nasce nei vigneti sulle terrazze che si affacciano sulla piana del fiume Toce.

Vini strutturati o robusti, capaci di essere perfettamente abbinati, grazie alla loro fragranza e corposità, a tutti i piatti tipici che la cucina del Verbano può offrire.

L'esposizione dei vitigni e la tipologia di terreno danno origine ad una produzione tipicamente ossolana che non ha simili. Da questo particolare vitigno, una varietà di Nebbiolo, vengono prodotti vini dal colore intenso che si differenziano in Rosso, Nebbiolo, Nebbiolo Superiore e Bianco.

Tra i vini più rinomati spiccano l'Ossolanum, il Prünent, il Neuv Bruschett, il Cà d’Matè, il Tarlap e il Balòss.

Agli amanti dei distillati o degli amari, il consiglio è quello di assaggiare il "Fil da Fer", il "Genepy" bianco o verde o ancora l’Amaro Mottarone

Miele

Che sia abbinato ai formaggi, usato solo come guarnizione, o come ingrediente per dolci e biscotti, il miele è uno dei prodotti tipici del territorio del Verbano, tanto che la tradizione dell'apicoltura affonda in un antico passato le sue radici.

Uno dei punti di forza della produzione di miele è la particolare conformazione del territorio che va dalle rive del lago, alle quote più alte tipiche delle montagne, ma è anche dovuta ai diversi tipi di vegetazione presenti e alle moderne tecniche di lavorazione.

Diversi sono i tipi di mieli prodotti, come per esempio il miele di castagno, di tiglio, il millefiori, e a vigilare sulla filiera e sulla qualità del prodotto è nato, pochi anni fa, il Consorzio Tutela e Garanzia Mieli del Verbano Cusio Ossola.

Serve aiuto?

Scrivici per domande, feedback, info e prenotazioni

Scrivi