di: Comune di Verbania

I Sacri Monti del Verbano

Costruiti tra il XVI e il XVII secolo, i nove Sacri Monti di Piemonte e Lombardia - due in Lombardia (Ossuccio e Varese), e sette in Piemonte (Belmonte, Crea, Domodossola, Ghiffa, Oropa, Orta e Varallo) - sono complessi architettonici edificati in paesaggi naturali indimenticabili, con chiese, cappelle, piccoli o grandi manufatti che custodiscono affreschi, tele, pitture, sculture raffiguranti la storia di Cristo, la vita di Maria o dei Santi, o i misteri del Rosario.

Tre di questi nove Sacri Monti, il Sacro Monte di Ghiffa, il Sacro Monte di Orta e il Sacro Monte di Domodossola, si possono raggiungere con facilità partendo da Verbania, punto di partenza ideale per scoprire il Verbano tra arte, storia, natura e fede.

I Sacri Monti di Piemonte e Lombardia sono entrati a far parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO nel 2003 e sono luoghi ideali per un turismo sensibile all'arte, allo spettacolo della natura e ai valori della spiritualità.

SITO UFFICIALE

UNESCO - SACRI MONTI PIEMONTE E LOMBARDIA

Sacro Monte di Ghiffa

@ErwinMeier

Immerso in una riserva naturale in posizione panoramica sul Lago Maggiore e sulle Prealpi lombarde, il Sacro Monte della SS. Trinità di Ghiffa, il più piccolo dei Sacri Monti piemontesi, è un gioiello architettonico sorto su oratorio dove era venerata la miracolosa "effigie trifronte di Cristo". 

Tra la fine del XVII e la metà del XVIII secolo si volle realizzare, intorno all’oratorio, un Sacro Monte che rappresentasse alcuni episodi dell'Antico e Nuovo Testamento.

Il complesso comprende tre cappelle dedicate all'Incoronata, a San Giovanni Battista e ad Abramo, il santuario e il settecentesco porticato della Via Crucis

Riserva speciale del Sacro Monte di Ghiffa

Sacro Monte di Orta

@FrancTanc

Il Sacro Monte di Orta sorge su di un promontorio che si affaccia sul Lago d’Orta. Si distingue tra gli altri Sacri Monti per la stretta relazione fra la natura in cui sorge e gli edifici che lo compongono, studiata ed organizzata sin dalla originaria progettazione del complesso, così da consentire al pellegrino di fruire lungo il percorso di spettacolari scorci sul lago.

La storia del complesso risale al 1583 ma si concretizzò soltanto nel 1590, quando la Comunità di Orta decise di fondare un convento presso la chiesa di San Nicolao, edificio protoromanico, che ospita l'antico gruppo ligneo della Madonna della Pietà risalente al XIV secolo.

Nel 1591 i Francescani cappuccini diedero il via ai lavori di costruzione delle venti cappelle dedicate alla vita di San Francesco.

Riserva speciale del Sacro Monte di Orta

Sacro Monte di Domodossola

@Clemensfranz

Nella seconda metà del XVII secolo, sul colle di Mattarella, due frati cappuccini del convento di Domodossola promossero la costruzione di un Sacro Monte dedicato ai misteri del Rosario.

Le sue 15 cappelle, dodici dedicate alle stazioni della Via Crucis e tre che rappresentano la deposizione della Croce, il Sepolcro e la Resurrezione, sono state posizionate su di un percorso che parte dal centro città per raggiungere il Colle.

Il Sacro Monte di Domodossola ha uno stretto legame con la Passione di Cristo, e in particolare con il Calvario, tanto che in cima, al termine del percorso, si trova un Santuario dalla base ottagonale dedicato proprio alla Santa Croce.

Fanno parte del Complesso anche il Castello medioevale di Mattarella, il Convento dei Padri Rosminiani, l’Oratorio della Madonna delle Grazie.

 

Riserva speciale del Sacro Monte di Domodossola

Serve aiuto?

Scrivici per domande, feedback, info e prenotazioni

Scrivi